Trading online e criptovalute: quando diventa un’ossessione

Sempre più persone mi chiedono aiuto disperate perché per loro investire soldi online è diventata un’ossessione.

Esattamente come il gioco d’azzardo, investire online può diventare una vera e propria dipendenza.

È difficile ammettere a sé stessi di continuare a perdere soldi e soprattutto di non avere più tempo per chi si ama perché si è ossessionati dalle oscillazioni di mercato.

Primo passo: rendersi conto del problema

Quando si è dipendenti da qualcosa, o qualcuno, si vedono solo gli aspetti positivi di un tempo lontano, presente o futuro; non ci si rende conto di quante bugie ci si racconta.

È difficile credere che qualcosa che è stato meraviglioso possa essere allo stesso tempo terribile.

Solitamente la dipendenza da investimenti online s’innesca perché c’è stata una vincita iniziale, questo ha determinato un piacere talmente grande da creare la convinzione che rischiare funziona. Questa è però una visione troppo semplicistica della realtà.

“Investire era iniziato come un gioco, ora la notte non dormo e la mattina è la prima cosa che faccio”.

Il giocatore continua a investire denaro con la convinzione di recuperarlo, ma ciò non avviene.

La più grande bugia che un investitore dipendente si racconta è che continuando a investire recupererà i soldi persi.

La nostra mente infatti ci fa comprendere bene le vincite nel breve termine mentre non ci fa vedere con chiarezza le perdite nel lungo termine.

Secondo passo: non farsi ingannare dalla propria mente

La nostra mente ci inganna di continuo: non siamo né tanto razionali, né tanto intelligenti come ci piacerebbe credere!

Se continuare a investire fa perdere altri soldi anziché guadagnarli, alla lunga non solo si possono perdere altri soldi, ma anche ciò che ha più valore: il tempo, il buonumore, le relazioni, il sonno e la salute.

La cattiva notizia

Chi è dentro il problema fatica a vedere la soluzione.

La buona notizia

La scienza della mente ha approfondito le dinamiche: nonostante la mente possa ingannare, è stata trovata la strada più adatta per uscire da questa “ossessione” e tornare a stare meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...